recensioni

Stephen King “Elevation”

STEPHEN KING

Stephen Edwin King è nato a Portland nel 1947. E’ uno degli scrittori statunitensi più famosi e prolifici dei nostri tempi: dalla fine degli anni ’60 ad oggi ha pubblicato all’incirca ottanta opere. I suoi romanzi rientrano nel genere Fantasy o nell’Horror. Il pubblico lo ha sempre amato, come dimostra il fatto che da moltissimi suoi libri siano state ricavate trasposizioni cinematografiche o televisive. Al contrario, la critica a lungo lo ha definito in maniera dispregiativa e solo a partire dagli anni ’90 ha iniziato a rivalutarlo.
King vive a Bangor, nel Maine. E’ sposato dal 1971 con la poetessa Tabitha Jane Spruce e i due hanno tre figli, tutti, a loro volta, scrittori.
Salvo un periodo buio negli anni ’80, in cui aveva sviluppato una dipendenza dalle droghe, e la fase di guarigione successiva ad un grave incidente d’auto negli anni ’90, King è da sempre un esempio di dedizione al lavoro, infatti la sua rigida scaletta relativa ai tempi di scrittura giornalieri è proverbiale.
“Elevation” è l’ultimo romanzo breve di King, di inizio 2019.

ELEVATION

Giorni nostri, Castle Rock, Maine.
Dopo un divorzio piuttosto litigioso, Scott Carey, sulla soglia della mezza età, ha numerosi amici, un gatto cui è molto affezionato, una bella casa ed una carriera da informatico in piena ascesa.
Da qualche mese però Scott, alto un metro e 90, da sempre ben piazzato, sta perdendo peso senza alcun motivo apparente. Per altro la sua diminuzione in termini di kg non corrisponde ad una modifica sostanziale del suo aspetto fisico. E’ semplicemente come se la gravità terrestre su di lui esercitasse una forza minore rispetto al normale, al punto che il suo peso resta invariato sia che sia nudo sia che sia completamente vestito e tenga in tasca chili di monetine.
Mano a mano che il suo peso diminuisce comunque Scott si sente sempre meglio, pieno di forze ed eccezionalmente energico. Tanto da riuscire a consegnare un lavoro particolarmente difficile in tempi record e da decidere di aiutare le due vicine di casa che stanno vivendo una situazione difficile.
Ma fino a che punto la misteriosa diminuzione di peso può andare avanti senza avere conseguenze davvero gravi? Cosa accadrà a Scott nel prossimo futuro?

GIUDIZIO

Per una fan di King tornare a Castle Rock è sempre piacevole, addirittura emozionante: la ridente cittadina del Maine ha sempre in serbo qualche sorpresa. Stavolta però non si tratta di mostri o presenze malevole ma solo di un fenomeno anomalo e neppure particolarmente inquietante. In effetti King non lo indaga e non lo contestualizza ma lo usa come escamotage per introdurre il tema dell’omofobia attorno a cui si sviluppa l’intero racconto. Molti critici hanno storto il naso dinnanzi a questa decisione, tacciando l’autore di superficialità, di inconsistenza, di ricerca del commerciale. A me invece il breve romanzo è comunque piaciuto molto: ho trovato i personaggi realistici e l’intreccio comunque intrigante. Si tratta, né più né meno, di una favola ma trascinante e ben congeniata.

 

Elevation

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un commento