recensioni

Felicia Kingsley “Due cuori in affitto”

FELICIA KINGSLEY

Felicia Kingsley, classe 1987, vive in provincia di Modena con il compagno.
Diplomatasi al liceo scientifico, si è poi laureata in architettura ed ha sempre esercitato la professione nell’ambito della ricostruzione seguita al sisma che nel 2012 ha colpito l’Emilia. Appassionata di scrittura dall’età di 12 anni, oggi vive questa sua abilità come un modo per evadere da un lavoro in cui si trova sempre a dover fare i conti con regolamenti, normative e burocrazia.
Nel 2016 ha auto pubblicato il suo primo romanzo, “Matrimonio di convenienza”. Il successo del libro sul web è stato tale che, a inizio 2017, la Newton lo ha commercializzato. Nei primi mesi del 2018 è uscito il suo secondo racconto, “Stronze si nasce”, che ha replicato il successo del precedente. Durante l’estate del 2018 la Kingsley ha esordito sul mercato americano con la traduzione di “Matrimonio di convenienza” e, pochi mesi dopo, ha pubblicato, di nuovo qui, a casa sua, il suo terzo romanzo, “Una Cenerentola a Manhattan”. Prolifica com’è già nell’estate del 2019 è uscito il quarto libro “Due cuori in affitto”.

DUE CUORI IN AFFITTO

Summer Hale ha 27 anni. E’ una bella ragazza con uno stile acqua e sapone, vegetariana e patita di yoga. Nonostante sia originaria di Boston adora vivere in California e, a dispetto dei suoi parenti che la vorrebbe avvocato presso lo studio legale di famiglia, lavora come sceneggiatrice per una nota soap opera e sta cercando di piazzare una propria storia originale per farsi un nome nell’ambiente. E’ fidanzata da due anni con il noto critico letterario George, più grande di lei e piuttosto pedante ma in grado di farla sentire adulta e realizzata.
Blake Avery, a poco più di trent’anni, è bello, affascinante e pericoloso. Proviene da una famiglia di accademici di alto livello, ma è un autore di soft thriller che gli garantiscono fama e denaro. Tende a lavorare di getto, sul filo di lana con le consegne e, per il resto del tempo, si gode la vita nella caotica New York, fra alcool, buona cucina e donne bellissime e poco impegnative.
Quando i due si ritrovano, a causa di un disguido, a dover condividere per i tre mesi estivi la stessa villa negli Hamptons, è gioco forza che si diano reciprocamente sui nervi. Ma gli opposti, si sa, alla lunga si attraggono e Summer e Blake non faranno eccezione anche se gli intoppi sulla loro strada saranno non pochi.

GIUDIZIO

Il nuovo romance della Kinglsey conquista il lettore fin dalle prime pagine e procede a ritmo sostenuto grazie anche all’escamotage del doppio narratore che risulta sempre una scelta vincente nelle commedie rosa. L’intreccio è quello tipico dei romance ma è ben costruito e può contare su belle descrizioni, scene hot impeccabili e, soprattutto, su personaggi interessanti, sfaccettati e così credibili da compensare la gag dei narcotrafficanti, volutamente eccessiva ed assolutamente esilarante. Lo stile è frizzante e i dialoghi sono brillanti.
Ad ogni pubblicazione scopro una storia migliore della precedente: complimenti Felicia!

 

Due cuori in affitto

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un commento