recensioni

Anna Premoli “L’amore è sempre in ritardo”

ANNA PREMOLI

Anna Premoli è nata in Croazia nel 1980 ma si è trasferita in Italia con la famiglia nel 1987. Si è laureata in Economia all’Università Bocconi e ha lavorato prima presso la JPMorgan e poi per una banca d’affari. Durante la prima gravidanza si è cimentata con la scrittura per contenere lo stress … ne è scaturito, nel 2012, “Ti prego lasciati odiare” che ha vinto il Premio Bancarella 2013! Da allora non si è più fermata, pubblicando circa due romanzi all’anno:

Come inciampare nel principe azzurro, 2013

Finché amore non ci separi, 2014

Tutti i difetti che amo di te, 2014

Un giorno perfetto per innamorarsi, 2015

L’amore non è mai una cosa semplice, 2015

L’importanza di chiamarti amore, 2016

E’ solo una storia d’amore, 2016

Un imprevisto chiamato amore, 2017

Non ho tempo per amarti, 2018

A inizio ottobre 2018 è uscito il suo nuovo romanzo “L’amore è sempre in ritardo”, spin off autoconclusivo di “E’ solo una storia d’amore”.

 

L’AMORE E’ SEMPRE IN RITARDO

A nove anni Alexandra Tyler si è innamorata del miglior amico di suo fratello maggiore, il diciannovenne Norman Morrison. Per i nove anni successivi Alex ha fatto di tutto per cercare di conquistarlo, mettendosi in mostra, seguendolo come una specie di cagnolino, scrivendogli lettere d’amore in rima. Arrivata alla maggiore età ha deciso di tentare il tutto e per tutto provando addirittura a sedurlo ma è stata sgarbatamente respinta. Nei successivi otto anni, la giovane donna ha dunque odiato Norman con tutta se stessa e ha colto ogni possibile occasione per farglielo notare. A ventisette anni, dottoranda in geologia, bellissima e corteggiatissima, sessualmente disinibita, spigliata, vivace e solare, ancora odia quel suo primo amore con un’intensità tale da non riuscire a dimenticarlo, voltando finalmente pagina.

Norman Morrison è da sempre riflessivo, introverso e amante della tranquillità. E’ anche convinto, a causa di una peculiare storia familiare, di non essere adatto ad una donna esuberante e piena di vita e proprio per questo, pur essendo segretamente innamorato di Alex da moltissimi anni (anche se certo non da quando era bambina!), non si è mai dichiarato ed ha accettato di buon grado il suo disprezzo.

Quando però i due si ritrovano, loro malgrado, a trascorrere del tempo insieme, da soli, in una baita fra le montagne del Colorado, di comune accordo decidono di crescere, lasciarsi alle spalle i trascorsi burrascosi e diventare amici. Ma è davvero possibile essere solo amici quando in realtà si è follemente innamorati l’uno dell’altra?

 

GIUDIZIO

Il nuovo romanzo della Premoli ha uno stile fresco ed è ricco di dialoghi brillanti e battute irriverenti. E’ il racconto di una storia d’amore credibile, con i suoi alti e bassi, i suoi dubbi, le sue incertezze ed i suoi capitomboli. L’autrice coinvolge il lettore fin dalle prime battute e lo conduce per mano a conoscere due simpaticissimi personaggi, caratterizzati alla perfezione, di cui non è possibile non innamorarsi. Rispetto ad altri romanzi dell’autrice qui manca la tematica sociale ma  il libro è comunque adorabile e lo consiglio a tutti gli appassionati del genere.

 

L'amore è sempre in ritardo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un commento