contenuti extra

Un menù letterario

Io ho due grandi passioni: leggere romanzi e cucinare. Chi mi conosce solo superficialmente probabilmente citerebbe anche la corsa fra i miei interessi ma la realtà è che io pratico attività sportiva non per amore o svago ma per una necessità dettata dalla vanità. Se possedessi uno di quei magici metabolismi che consentono di mangiare senza ingrassare io me ne starei tutto il tempo seduta in poltrona a leggere e a spilluzzicare.

La settimana scorsa ho avuto a cena diversi amici che sono spesso miei ospiti e mi sono inventata un menù in grado di coniugare romanzi e cucina: ciascuna portata era in qualche modo collegata ad un personaggio letterario o ad un autore che amo. La cosa è molto piaciuta così ho pensato di proporvelo.

Le ricette si intendono sempre per quattro persone.

APERITIVO

Una delle mie autrici preferite è Agatha Christie. Nei suoi romanzi il pasto che più spesso viene citato è il the delle cinque, così ho pensato a dei muffin salati.

Muffin al formaggio

Ingredienti

350 g farina

1 bustina lievito mastro fornaio

40 g formaggio grattugiato

4 uova

3 dl latte (possibilmente intero)

50 ml olio extravergine

1 presa sale

1 macinata pepe nero

1 confezione formaggio spalmabile (io prediligo lo zola dolce e cremoso)

Sbattere con le fruste elettriche uova, latte e olio. Aggiungere farina e lievito già mischiati fra loro. Incorporare sale, pepe e formaggio grattugiato. Versare il composto in stampi da muffin (12 o 15 a seconda di quanto li si vuole grandi). Cuocere a 180° per 25 minuti. Far freddare. Tagliare i muffin a metà e farcirli con il formaggio spalmabile. Servire a temperatura ambiente o appena scaldati al microonde.

ANTIPASTO

Per l’antipasto mi sono invece rifatta ai romanzi di Agatha Raisin della Beaton. Agatha mangia spessissimo al pub ed uno degli ingredienti più usati in quei locali, servito in mille modi diversi, sono le patate: ecco dunque una torta salata a base di purea.

Torta alle patate

Ingredienti

350 g patate

110 g burro

110 g farina

180 g pancetta dolce tritata

3 scalogni tritati

110 g formaggio grattugiato

2 uova

200 ml panna da cucina

Dadi, sale, pepe

Pelare e tagliare a tocchetti le patate. Lessarle in brodo di dado per 10 minuti a partire dal bollore. Tritarle e mantecarle con il burro. Battere le uova con la panna, un pizzico di sale ed una spolverizzata di pepe. Unire i due composti. Aggiungere farina, pancetta, scalogni e formaggio. Versare l’impasto in una teglia a cerniera di 24 cm di diametro rivestita con carta forno. Cuocere a 250° per 30 minuti. Se lo strato superiore della torta dovesse scurirsi troppo in fretta coprire con alluminio e continuare così la cottura. Servire tiepida.

PRIMO PIATTO

Il primo piatto è una tradizione tutta italiana e dunque via con l’Adelina di Montalbano e una bella pasta ‘ncasciata.

Pasta ‘ncasciata

Ingredienti

3 melanzane piccole

400 g pasta grossa

100 g formaggio filante a fette

Sugo (700 ml passata,1 scalogno tritato, sale, pepe, un pizzico di zucchero, olio)

80 g formaggio grattugiato

Olio per friggere, dadi, burro

Pulire le melanzane, tagliarle a tocchi, metterle sotto sale per almeno un’ora con sopra un peso, sciacquarle ed asciugarle, friggerle. Lessare la pasta in brodo di dado e preparare il sugo. Condire la pasta con sugo, melanzane e formaggio a tocchi. Disporre in teglia e cospargere di formaggio grattugiato. Far gratinare in forno e servire.

SECONDO PIATTO

L’ispirazione per il secondo me lo ha dato la Evanovich, con la cucina italo-americana sempre presente nelle avventure di Stephanie, per cui vai di polpette, con un accompagnamento di verdure julienne … così i sensi di colpa spariscono.

Polpette al forno con verdure julienne

Polpette:

150 g trita sceltissima

200 g trita di maiale

100 g mortadella tritata

1 uovo

300 g pane in cassetta senza crosta ammollato nel latte intero

100 g formaggio grattugiato

Sale, noce moscata, pepe

Mescolare tutto insieme e formare delle polpette di media misura. Disporre in teglia imburrata.

Verdure:

         1 scalogno

         2 zucchine

         3 carote

Tagliare le verdure a julienne. Asciugarle con carta scottex. Condirle con olio e sale. Disporle sopra le polpette.

Cuocere in forno a 180° per mezz’ora. Girare. Cuocere ancora mezz’ora.

DESSERT

Riflettendo sul dolce, il pensiero corre subito ai romanzi sentimentali, in particolare a quelli della Bertola, e cosa c’è di più consolatorio di una fantastica torta al cioccolato quando si parla di delusioni amorose?

Torta morbida al cioccolato con glassa

Torta

100 g cioccolato fondente tritato

150 g burro fuso

3 uova

200 g zucchero semolato

100 g zucchero a velo vanigliato

100 g farina di mandorle

100 g amaretti tritati

Fondere il cioccolato con il burro e lasciar freddare. Aggiungere le uova, i due tipi di zucchero, le mandorle e gli amaretti. Versare in uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro e cuocere in forno già caldo a 150° per 30 minuti. Spegnere in forno, lasciar dentro la torta e far freddare.

Glassa

100 g cioccolato fondente tritato

50 g burro fuso

2 cucchiai panna da cucina

Far fondere il cioccolato con il burro. Aggiungere la panna e montare leggermente tutto insieme. Versare sulla torta e far freddare.

Zucchero a velo

Una volta che il dolce è completamente freddo, spolverizzarlo con zucchero a velo.

un menù letterario

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un commento